E-commerce di successo

E-commerce di successo – La Mentalità necessaria 

6600

“Vendere online” è stato ricercato su Google 6600 volte in Italia nell’ultimo mese.

Viene ricercato cosa vendere, dove vendere e in quale modo…

Si cerca in breve la risposta per ottenere un risultato facile, veloce e sicuro.

Una ricetta pronta all’uso…

Proprio quelle ricette che vendono i famosi guru promettendo di guadagnare cifre da capogiro per poter finalmente avere una vita da sogno.

Con questo articolo voglio parlarti di un modo di guardare la vendita online in modo differente: mi concentrerò sulla mentalità necessaria. 

Vedremo in che modo la tua mente possa diventare il tuo più prezioso alleato per raggiungere i tuoi obiettivi.

Are You Ready?

Iniziamo questo viaggio 🚀

Guadagni facili 🤑

Social, YouTube, E-commerce…

Che cosa hanno in comune?

Sono delle potenzialità enormi…

E sono online.

Vuol dire che, attraverso questi mezzi, puoi guadagnare lavorando da casa o da qualsiasi luogo tu voglia.

Hanno ridimensionato la concezione di lavoro classico…

Ora puoi guadagnare lavorando nella tua location preferita, secondo i tuoi tempi, i tuoi modi e le tue esigenze. 

Ma si parla pur sempre di lavoro

Non di guadagni facili.

Non di guadagni senza sforzo.

Il fatto è che noi tutti siamo abituati a guardare il risultato finale…

Siamo abituati a concentrarci sull’Evento e non sul Processo.

Che cosa intendo?

Abbiamo la tendenza a guardare l’esito ottenuto, soprattutto se molto positivo, invece di concentrarci sul metodo e sul percorso che è stato intrapreso per arrivare a quel risultato…

Un esempio?

Rimaniamo sul tema dei social network…

Ci sono influencer con milioni di follower che guadagnano cifre altissime, grazie ad accordi commerciali e pubblicitari.

Il modo di ragionare comune potrebbe essere riassunto in: “Beato lui, fa una vita da sogno e viene pagato per mettere 4 foto o video!”.

Quante volte hai sentito un commento del genere?

Certo, il risultato può essere quello…

Ma si riflette su quale sia stato il suo punto di partenza?

Si pensa al modo in cui sia riuscito a raggiungere quei risultati?

E in quanto tempo?

Difficile.

Così come è difficile pensare a quali siano state le difficoltà, le sconfitte e le rinunce durante quel cammino…

Concentrarci sugli eventi non serve a niente. 

Anzi, ci danneggia!

Perché ragionando in quel modo andremo a trovare la causa di quel successo in fattori esterni da noi, che non possiamo controllare…

Fattori come la fortuna, il destino o il fatto di avere le conoscenze giuste.

C’è solo una nota positiva che possiamo trarre da eventi del genere: essere ispirati per raggiungere quei risultati!

Tutto e subito

Viviamo nell’epoca del “tutto e subito”.

Postiamo una foto su Instagram?

L’interesse è di vedere il prima possibile dei like o dei commenti…

Vogliamo essere “ricompensati” subito, ricerchiamo una gratificazione immediata.

Questo esempio si potrebbe estendere al mondo lavorativo…

È difficile pensare di costruire qualcosa, impegnarsi ogni giorno e pensare di vedere i risultati dopo mesi o addirittura dopo anni, giusto?

Ritorniamo al tema dei fantomatici guru

Quello che promettono è semplice: nella maggior parte dei casi, acquisti un corso e seguendo pari passo i loro insegnamenti dovresti iniziare a guadagnare cifre astronomiche…

Ma il problema sono loro, che promettono mari e monti pur di vendere, o la domanda a cui rispondono?

Perché sicuramente c’è un problema di base sull’etica e sulla correttezza…

Ma, fondamentalmente, non fanno altro che rispondere ad una richiesta: quella di avere accesso a “segreti” per poter ottenere un risultato economico immediato (evento), sicuro e con il minimo sforzo, se non nullo. 

Forse dobbiamo porci una domanda diversa, come…

In che modo posso monetizzare le mie passioni? 🧰

“Scegli un lavoro che ami, e non lavorerai neppure un giorno della tua vita” 

Confucio

Alcuni affermano di basarsi sulle proprie passioni per scegliere il settore del proprio business…

Hanno ragione?

Sicuramente un approccio del genere presenta diversi vantaggi:

Competenza: essere appassionati di un argomento significa dedicarci tempo e risorse e ciò si traduce nel diventare competenti di quel settore specifico.

Conoscenza del target: ogni settore ha un target specifico, più o meno ampio. Rientrarci per passione è un modo per conoscere più da vicino quel pubblico. 

Conoscenza dei problemi comuni: ogni nicchia presenta delle difficoltà o dei problemi comuni. Il fatto di conoscerli è un modo straordinario per poter essere il promotore di una soluzione a quei problemi. 

Quindi scegliere una propria passione è il metodo migliore?

No…o meglio non sempre.

Deve essere un ambito che presenti una certa domanda

E in cui l’offerta non sia superiore, ovvero non ci sia saturazione. 

Inoltre dovrebbe essere un segmento in cui ci si possa posizionare, in cui si trovino uno o più fattori differenzianti rispetto alle proposte già presenti.

Dovrebbe essere un settore in cui il proprio contributo, attraverso i propri prodotti o servizi, serva a risolvere un problema o a far raggiungere un risultato desiderato.

♟️Il fulcro di ogni business dovrebbe essere quello di portare valore al prossimo♟️

I profitti non sono altro che il risultato del valore: 

Più valore = più vendite = più profitti

Uscire dalla propria zona di comfort 🌴

L’essere umano è estremamente abitudinario. 

Dai tragitti percorsi in macchina ai cibi consumati, l’elenco potrebbe continuare…

Ma ciò che ci interessa in questa sede è capire come ciò possa influenzare il proprio business.

Il fatto di essere abitudinari è un elemento limitante.

Non ci permette di vedere opportunità interessanti…

E soprattutto non ci permette di vederle nel momento giusto.

Non solo…

Il fatto di essere ancorati alle nostre abitudini non ci permette neanche di vedere cambiamenti radicali…

Quei cambiamenti che possono portare alla chiusura di un ciclo e all’apertura di uno differente

♟️Uscire dalla propria zona di comfort è un modo per sperimentare nuove esperienze, creare nuove abilità e vedere la stessa realtà sotto filtri nuovi e differenti♟️

Cambiare idea vs Resilienza 🥊

Abbiamo visto come le abitudini siano spesso dei fattori limitanti…

Proprio per questo, una caratteristica importante della propria mentalità dovrebbe essere quella di sapersi mettere in discussione.

Cioè?

Semplicemente darsi la possibilità di poter cambiare idea.

È normale farsi una propria idea su un argomento e prendere delle decisioni basandosi su di essa.

L’aspetto importante è monitorare l’impatto e i risultati che derivano da tali scelte…

Ed eventualmente accettare di aver sbagliato la valutazione, prendendo in considerazione un’alternativa o un punto di vista differente. 

Cambiare idea non vuol dire aver fallito…

Anzi, il fallimento potrebbe proprio essere il risultato della decisione di non modificare la propria opinione.

Questo non significa cambiare di idea di continuo, anzi…

Un’abilità speciale è quella di saper credere in se stessi, nelle proprie idee, nella propria vision.

A dispetto di tutto e di tutti…

Se Walt Disney avesse deciso di non credere nelle proprie idee, realizzando il primo film di animazione a colori Biancaneve, non sarebbero nati i Walt Disney Studios e probabilmente la nostra infanzia non sarebbe stata così tanto influenzata dai suoi capolavori. 

La resilienza è necessaria…

E con essa anche un pizzico di follia, di visione e di coraggio.

Perché come disse Thomas Jefferson:

“Se vuoi ottenere qualcosa che non hai mai avuto, devi fare qualcosa che non hai mai fatto”. 

Sfruttare il vantaggio 🥅

Il business è come una partita di calcio: quando si è in vantaggio, bisogna sfruttare quel momento psicologico per chiudere definitivamente la partita. 

Anche perché non si sa mai…

Da un momento all’altro potrebbe entrare nel mercato un nuovo competitor o un nuova tecnologia che potrebbe rivoluzionare il mercato stesso.

Sfruttare il vantaggio non vuol dire creare una politica aggressiva sui prezzi, che è potenzialmente dannosa…

Vuol dire piuttosto non “accomodarsi” e ricercare sempre il miglioramento.

Potremmo definire tale atteggiamento con la creazione ipotetica di un reparto “Ricerca e Sviluppo”, pronto a trovare e sperimentare nuove soluzioni, migliorie e funzionalità.

Inoltre, il fatto di uscire dalla propria zona di comfort, potrebbe rivelare nuovi mercati o settori potenzialmente interessanti in cui investire. 

Conclusioni 🚀

Creare un e-commerce di successo non è impresa facile, ma avere la mentalità giusta potrà aiutarti molto nel raggiungere questo obiettivo:

🔥 Concentrati sul Processo e non sull’Evento;

🔥 Focalizzati su cause interne, che dipendono da te, e non esterne, come la fortuna;

🔥 Un’impresa sul web presenta innumerevoli vantaggi ma necessita di lavoro e dedizione;

🔥 Un e-commerce è un processo a medio-lungo termine, richiede tempo e impegno;

🔥 Le passioni possono essere la fonte e il focus del tuo business, quando ben valutate e indirizzate;

🔥 Il tuo obiettivo primario dovrebbe essere quello di fornire quanto più valore al prossimo;

🔥 Le abitudini sono dei limiti, che vanno superati uscendo dalla propria zona di comfort;

🔥 Cambiare idea, quando opportuno, è un modo intelligente di affrontare risultati non in linea con le proprie aspettative;

🔥 La resilienza è un’abilità fondamentale per raggiungere obiettivi ambiziosi e non comuni;

🔥 Anche quando le cose procedono bene, bisogna considerare di migliorare i propri prodotti/servizi e di valutare nuove opportunità o mercati.

See You Soon!

Al prossimo viaggio 🚀

Andrea 

Vuoi capire quale servizio sia adatto alle tue esigenze?


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le preferenze sui cookie